HomeChi siamo Catalogo Eventi Rassegna Stampa Contatti
  EVENTI
20 Gennaio 2020 - ore 18
Bologna, Libreria Coop Zanichelli, piazza Galvani 1h
AA.VV. 
Il lavoro del futuro nell'industria a Bologna e in Emilia-Romagna

tutti gli eventi
CATALOGO
Produzione varia
Narrativa
Musica
Editoria locale
Arte
Riviste
Altre collane
Teatro
Saggistica
Elenco Autori Cerca nel catalogo  
Inserire una sola parola  
Categoria Collana 

    RASSEGNA STAMPA
7 Gennaio 2020
Il Guerin Sportivo

150 volte Slam


Visualizza la recensione

5 Gennaio 2020
Avvenire - Bologna Sette

al Vangêli secånnd Matî

Bologna Sette

"Nèd ch'al fò Gesò a Betlèm...ècco socuànt Mag' i vènsen...". Lunedì, Epifania, il Vangelo è quello di Matteo, l'unico in cui appaiono i Re Magi. Nel giorno in cui il cardinale presiede la messa dell'Epifania per le comunità degli immigrati cattolici, proviamo un piccolo viaggio nelle epifanie bolognesi.

Come Magi scegliamo Lucio Dalla, nel 1979 scrisse "L'anno che verrà" dedicato al 1980, 40 anni fa. Poi Edmondo Berselli, lo scrittore, il politologo del Mulino morto l'11 aprile 2010, dieci anni fa: il suo libro più famoso è "Quel gran pezzo dell'Emilia", l'ultimo, dettato alla moglie, "L'economia giusta". Infine un piccolo garbatissimo signore, Luigi Lepri, che ha tradotto il Vangelo di Matteo in bolognese, "al Vangèli secannd Matì", insieme a Roberto Serra, un avvocato che ha girato in dialetto molte preghiere: "Nato Gesù a Betlemme...ecco alcuni Magi vennero". Tutti e tre ci invitano a un Vangelo (laico?) che si snoda per la nostra storia verso quella futura. Le profezie di Dalla, "c'è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra", raccontano diffidenza, sofferenza, violenza, solitudine che si rischiarano. "Ogni Cristo scenderà dalla croce". Il "riderci sopra" è un ammonimento generale: "E senza grandi disturbi qualcuno sparirà/ Saranno forse i troppi furbi/ E i cretini di ogni età". Oddio, la politica di oggi? Dalla alla fine torna serio e giustamente - il 1980 fu la strage in stazione - ma richiama tutti all'"importante": "che in questo istante ci sia anch'io". E' il leit motiv di Berselli, chiamava quelli di sinistra che vedevano i loro governi finire a non essere "Sinistrati", faceva i conti con il berlusconesimo che produceva sempre nuove risorse, chiudeva la sua vita rivisitando la dottrina sociale della Chiesa. Nel suo piccolo anche il Vangelo in bolognese percorre un discorso compiuto: il dialetto è un modo per richiamare a tante scritture, in quel "Gesò" ci sono studi dall'aramaico in qua. A cercare sensi in tutte le lingue del mondo.

Marco Marozzi




3 Gennaio 2020
https://stanlec.blogspot.com/

Gleba


Visualizza la recensione

3 Gennaio 2020
https://bologna.repubblica.it

al Vangêli secånnd Matî


Visualizza la recensione

30 Dicembre 2019
https://www.lcomelibro.it

Gleba


Visualizza la recensione

  I messaggi dell'editore


[continua]
 
Guida all'acquisto

Leggi
 
Librerie e distribuzione

Guarda l'elenco
 
Invia qui il tuo manoscritto

Leggi come fare
 
 
 
PENDRAGON 2.0
 
 
Su Facebook le numerose iniziative promozionali, i messaggi in tempo reale, i "botta e risposta"...

Il nostro canale YOUTUBE raccoglie Booktrailer, recensioni, interviste, presentazioni, curiosità...