HomeChi siamo Catalogo Eventi Rassegna Stampa Contatti
  EVENTI
21 Agosto 2018 - ore 20
Praia a Mare (Cs), Museo Comunale, via Dante Alighieri 2
Romilda Scaldaferri
Il vincente

tutti gli eventi
CATALOGO
Produzione varia
Narrativa
Musica
Editoria locale
Arte
Riviste
Altre collane
Teatro
Saggistica
Elenco Autori Cerca nel catalogo  
Inserire una sola parola  
Categoria Collana 
    DETTAGLIO LIBRO

Zoom della copertina
Lavinia Taverna
Un giardino mediterraneo

Un'amante della natura racconta come trasformare un terreno incolto in un vero paradiso: i Giardini della Landriana



Pp. 310 Uscita: 7/9/2011
Collana: Pendragon Garden - 12
ISBN: 978-88-6598-0521

Prezzo: EURO 20,00

 Questo di Lavinia Taverna è un libro prezioso, innanzitutto per la sua storia editoriale. Pubblicato in un'unica edizione nel 1982 all'interno della celebre collana Rizzoli "L'Ornitorinco", il libro è uno dei più rari e ricercati sull'argomento, non essendo stato mai più ristampato da allora. Un altro elemento che contribuisce a inserire questo volume tra i più pregiati nel suo genere è il fatto che costituì un vero e proprio spartiacque nella letteratura di giardinaggio italiana: infatti fino ad allora i libri appartenenti a questo genere erano stati soltanto manuali riservati agli addetti ai lavori. Per questa sua opera, la Taverna volle invece ispirarsi alla grande tradizione inglese, quella di cui fanno parte nomi illustri come Christopher Lloyd e Vita Sackville-West, i quali nei loro libri descrivevano la propria esperienza di giardinieri ed erano ammirati in patria come grandi artisti. Ci troviamo quindi davanti al primo libro italiano di giardinaggio "raccontato" in prima persona: una giardiniera dilettante ma piena di passione, una donna che, al contrario di quanto ci si potrebbe aspettare da una marchesa, amava sporcarsi le mani di terra, ci narra passo per passo la propria avventura, la trasformazione di un pezzo di terra brullo e apparentemente ostile in una vera e propria opera d'arte. Prima di iniziare la descrizione delle piante una per una, la Taverna ci racconta come è nata e cresciuta la sua passione. Dopo una prima fase di entusiasmo sfrenato, in cui diede libero sfogo ad un puro istinto di sperimentazione e scoperta, ella si rese conto che il suo non era un vero e proprio giardino, ma un insieme di piante accostate senza alcuna coerenza evidente. A questo punto nacque in lei il desiderio di riorganizzare il giardino e quindi, su consiglio del suo amico conte Donato Sanminiatelli, contattò il famoso architetto paesaggista inglese Russell Page. Dal 1967 cominciò così una collaborazione tra quest'ultimo e Lavinia Taverna, allo scopo di dare al parco di Tor san Lorenzo una struttura e un disegno degni di questo nome.
Sfogliando queste pagine il lettore si renderà conto di avere tra le mani non soltanto una piccola perla che non potrà mancare in nessuna libreria a tema, ricca di tanti utili consigli, ma soprattutto la storia del grande amore che, dalla prima fioritura, unì una donna alle sue piante e al suo giardino.

Rassegna Stampa
20 Luglio 2012
www.cittanuova.it

leggi la segnalazione




1 Gennaio 2012
Casa in fiore


Visualizza la recensione

1 Gennaio 2012
Gardenia


Visualizza la recensione

1 Dicembre 2011
La mia casa Romantic Country


Visualizza la recensione

10 Novembre 2011
www.giardinaggioirregolare.com

Leggi la recensione




8 Novembre 2011
virìde.blog

Leggi la recensione




29 Ottobre 2011
Alias


Visualizza la recensione

21 Aprile 2011
Repubblica.it

Visualizza la recensione




  I messaggi dell'editore
Ferie estive 2018

I nostri uffici rimarranno chiusi dall'11 al 26 agosto.

 



[continua]
 
Guida all'acquisto

Leggi
 
Librerie e distribuzione

Guarda l'elenco
 
Invia qui il tuo manoscritto

Leggi come fare
 
 
 
PENDRAGON 2.0
 
 
Su Facebook le numerose iniziative promozionali, i messaggi in tempo reale, i "botta e risposta"...

Il nostro canale YOUTUBE raccoglie Booktrailer, recensioni, interviste, presentazioni, curiosità...