HomeChi siamo Catalogo Eventi Rassegna Stampa Contatti
  EVENTI
22 Maggio 2019 - ore 18.15
Bologna, Mondadori Bookstore, via D’Azeglio 34
Alessandro Bosso
La fine della favola

tutti gli eventi
CATALOGO
Produzione varia
Narrativa
Musica
Editoria locale
Arte
Riviste
Altre collane
Teatro
Saggistica
Elenco Autori Cerca nel catalogo  
Inserire una sola parola  
Categoria Collana 
    DETTAGLIO LIBRO

Zoom della copertina
Bologna ferita

Le devastazioni dei bombardamenti nello straordinario reportage fotografico di Filippo D'Ajutolo



Curatori: Franco Manaresi
Illustrato da: Filippo D'Ajutolo
Pp. 128 Uscita: 2006
Collana: I grandi libri fotografici della città - 3
ISBN: 88-8342-481-6

Prezzo: EURO 9,90

Fra il luglio del 1943 e l’aprile del 1945 Bologna fu il bersaglio di ripetuti e devastanti bombardamenti ad opera degli Alleati che misero in ginocchio la popolazione civile e distrussero interi quartieri cittadini. Proprio in quel periodo, dal 25 settembre 1943 fino al termine della guerra, il dottor Filippo D’Ajutolo, medico di professione e fotografo per passione, raccolse un’eccezionale documentazione fotografica sulla città ritraendone i luoghi e gli edifici sfigurati. Armato soltanto della sua fedele macchina fotografica Leika e di molto coraggio, D’Ajutolo percorse eroicamente le vie cittadine, sfidando spesso il coprifuoco e le norme di polizia, per catturare le immagini a caldo, a bombardamenti appena avvenuti, immortalando la sua città ferita. E Bologna ferita è appunto il titolo del presente volume che mostra quel reportage rimasto a lungo inedito. Si è quindi deciso di riproporre quelle immagini così toccanti, non solo per venire incontro alle sollecitazioni di chi già ha avuto modo di vedere il “fondo D’Ajutolo” – il più ampio esistente sulla città bombardata – ma soprattutto per far conoscere ai più quanto fu drammaticamente danneggiata Bologna nella seconda guerra mondiale. Le fotografie mostrano il profilo di una città quasi irriconoscibile: palazzi storici sventrati, strade, come via Lame, completamente rase al suolo, monumenti puntellati in via provvisoria dal Genio Civile, in attesa di una futura e sperata ricostruzione. E ancora le vie deserte durante le incursioni aeree, sospese in un'immobilità che sembra irreale. Fanno eccezione rare biciclette, mezzo di trasporto allora prezioso, e qualche intrepido passante, segno che la vita, nonostante tutto, continuava a scorrere anche tra i pericoli e le macerie accatastate. E infine le immagini della Liberazione, con Piazza Maggiore occupata dai carri armati alleati e i bolognesi in festa. Questo libro è la testimonianza imperdibile di una città che, pur gravemente ferita, è riuscita a risorgere dalle sue rovine. Il commento e l’inquadramento cronologico delle immagini sono stati affidati alla sicura conoscenza dell’ingegner Franco Manaresi, il massimo esperto dei bombardamenti avvenuti in città durante la seconda guerra mondiale. Con il suo essenziale e puntuale apparato ha reso ancor più prezioso questo volume.

  I messaggi dell'editore

 

 



[continua]
 
Guida all'acquisto

Leggi
 
Librerie e distribuzione

Guarda l'elenco
 
Invia qui il tuo manoscritto

Leggi come fare
 
 
 
PENDRAGON 2.0
 
 
Su Facebook le numerose iniziative promozionali, i messaggi in tempo reale, i "botta e risposta"...

Il nostro canale YOUTUBE raccoglie Booktrailer, recensioni, interviste, presentazioni, curiosità...